ARROTONDATRICI AUTOMATICHE

Spezzatrici arrotondatrici automatiche

MSRS AUT

New product

Le spezzatrici arrotondatrici automatiche sono delle macchine che permettono di tagliare un pezzo di pasta cruda, in piccole parti, e successivamente grazie ad un piatto oscillante di arrotolarne ogni singolo pezzo, in modo da ottenere delle palline di peso e forma uguale, tutto questo in pochi secondi!

More details

Le spezzatrici arrotondatrici automatiche sono delle macchine che permettono di tagliare un pezzo di pasta cruda, in piccole parti, e successivamente grazie ad un piatto oscillante di arrotolarne ogni singolo pezzo, in modo da ottenere delle palline di peso e forma uguale, tutto questo in pochi secondi!
Macchina a movimentazione idraulica, con 2 cilindri per la fase di pressata, un cilindro per il taglio e uno per l’arrotondamento. Pannello di comando con possibilità di regolare il tempo di pressata, di arrotondamento e di apertura della camera di formatura. Pulsante per la pulizia dei coltelli. Possibilità di memorizzare fino a 9 programmi diversi. La macchina viene fornita con n. 3 piatti.

Ciclo di lavoro
1. inserire il piatto manualmente;
2. chiudere il riparo anteriore;
3. impostare il numero di programma - impostare i tempi di lavoro (pressata, arrotondamento e camera);
4. premere il tasto Start;
5. la macchina pressa, taglia e arrotonda in automatico;
6. aprire il riparo anteriore;
7. togliere il piatto con le palline formate.

T1-Tempo di pressata: è il tempo che serve per distribuire la pasta all’ interno della vasca in modo uniforme, così che nella fase di taglio ogni pezzo sia dello stesso peso e volume.
Risultato: se i pezzi esterni risultassero di peso superiore a quelli interni, bisognerà diminuire il tempo, se invece il peso fosse minore, bisognerà aumentare il tempo.
Consiglio: mettere l’impasto più al centro possibile del piatto e appiattire con le mani il pezzo di pasta. Lasciare riposare l’impasto una decina di minuti prima di lavorarlo.
T2-Tempo di arrotondamento: è il tempo che serve al piatto oscillante per formare le palline dopo la fase di taglio.
Risultato: se le palline risultassero rovinate, bisognerà diminuire il tempo, se invece non vengono formate bisognerà aumentare il tempo, sempre (a braccietto con il T3) tenendo conto del T3.
T3-Tempo di apertura o chiusura della camera di formatura: è il tempo che permetterà di aprire o chiudere la camera di formatura, serve per creare il giusto spazio della camera che, con la fase di arrotondamento permetterà di ottenere una pallina ben formata.
Risultato: Se la pallina risultasse rovinata, bisognerà aumentare il tempo (quindi la camera si aprirà maggiormente), se invece non si formasse, bisognerà diminuire il tempo, (quindi la camera si chiuderà).